Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Italiano English Espanol

Cosa fare


Passeggiata a Borgo Val di Taro

Cenni storici
Considerata la "capitale" della Val Taro,  Borgotaro si estende in un'ampia conca sulla sinistra del Taro. Il territorio, sottoposto fino al XII sec. alla giurisdizione del Monastero di Bobbio, passa nel XIII sec. ai Fieschi che mantennero il controllo di Borgotaro fino al '500, quando furono spodestati da Pier Luigi Farnese; alla morte del Farnese il governo passò ai Landi, con conseguente annessione del territorio al Ducato di Parma. In tempi recenti questa zona è stata teatro di molte azioni partigiane.

Centro storico
Il nucleo urbano, un tempo circondato da una cinta muraria conserva un patrimonio edilizio di grande interesse storico architettonico, caratterizzato da eleganti palazzi dei sec. XVI - XVII - XVIII. Quelli degni di rilievo sono: Palazzo Bertucci, Palazzo Boveri, Palazzo Manara, Palazzo Tardiani, Palazzo Piccenardi, Casa Moglia, Casa Cassio.
Nella parrocchiale di S. Antonino, edificata tra il 1644 e il 1667 sui resti di una precedente chiesa del XII secolo,  è ancora possibile ascoltare le antiche note di un organo Serassi risalente al 1700. 
Sulla piazza di S. Antonino si trovano anche l'unica torre superstite dell'antica rocca e l'imponente ex ospedale, ora Palazzo Tardiani. Nella chiesa di S. Domenico, risalente al 1400 e restaurata nel XVI sec., notevoli dipinti. Alla chiesa di S. Rocco appartengono le stazioni della Via Crucis del napoletano Gaspare Traversi (metà  del '700).
Nella parrocchiale di Porgicatone è conservato uno splendido Crocefisso coi SS. Pietro e Paolo di Giovanni Lanfranco.


 
Palazzo Boveri prima del restauroPalazzo Boveri dopo il restauro (Giugno 2001)
La facciata di Palazzo Boveri prima del restauro e dopo il restauro (Giugno 2001)
  • Le principali vie di collegamento con il capoluogo sono:
    autostrada A15 Parma-La Spezia, uscita Borgotaro, il paese dista 15 Km dal casello ed è raggiungibile con una nuova e moderna strada che scorre lungo le sponde del fiume Taro ed è percorribile in soli 10 minuti di auto. La stazione F.S. di Borgotaro è posta lungo il tratto ferroviario Parma- La Spezia ed è comodamente servita con fermate di treni in partenza da Milano, Bologna, Genova, La Spezia, Livorno e Firenze. 
  • Le distanze dei maggiori centri urbani verso Borgo Val di Taro sono:
    Parma 60 km (45 minuti), Milano 170 km (1 ora e 45 minuti), Bologna 145 km (1 ora e 30 minuti), Firenze 150 km (1 ora e 45 minuti).
    Dal mare: Chiavari 60 km (1 ora); La Spezia 70 km (1 ora); Versilia 120 km (1 ora e 15 minuti); Genova 150 km (1 ora e 30 minuti).
  • I servizi disponibili nel capoluogo sono:
    supermercati, banche, cinema, ospedale, poste, ferrovia, campeggio, negozi di tutti i generi.
    Biblioteca Pubblica, Museo delle Mura
  • Svaghi:
    • impianti sportivi: piscina, maneggio,  tennis coperto e scoperto, palestra, palazzetto basket,  canoa, caccia, deltaplano, campi da calcio, pesca sportiva: S.P.S. Artico e Lago Willy
    • discoteche e pub con musica dal vivo.
  • Notizie utili:
    Per arrivare in autobus: linea extraurbana Parma - Borgotaro;
    TAXI - Viale Bottego: Tel. 0525- 99313 
    Stazione FF.SS: Borgo Val di Taro - P.le Marconi, 16 - 0525-96425
    Guardia medica: Via Torresana, 2 - 0525-99664
    Pronto soccorso c/o ospedale: Via Benefattori, 12 - 0525-970216
    Carabinieri: Via Molinari,2 - 0525-97327
    Ufficio Postale: Via Corridoni - 0525-96311- 96377
    Posto telefonico pubblico: Caffè Centrale Via Nazionale Tel. 0525-96445 
    Ufficio informazioni turistiche: Via Cesare Battisti 84 Tel. 0525-96796                                              
  • Appuntamenti e manifestazioni:
    Mercato settimanale: lunedì;
    Febbraio: domenica e martedì di carnevale sfilata di carri allegorici; fiera di Pentecoste il lunedì dopo la domenica di Pentecoste; terza domenica di luglio sagra del paese e lunedì successivo fiera della Madonna del Carmine; Domenica di luglio Concorso Ippico; Annunci dell'antiquariato: quarta domenica di luglio, agosto e settembre; fiera di San Lorenzo in agosto; settembre gastronomico, Fiera del fungo e delle produzioni tipiche, fiera di San Matteo; ottobre: festa della castagna. 
Per l'elenco completo ed aggiornato delle manifestazioni della Valtaro e Valceno :


Carro allegorico del carnevale Borgotarese

Escursioni da Vadonnino

  1. Passeggiata alla Marmitta dei Giganti percorso di 10 Km circa andata e ritorno. Misto di tratti in salita, discesa e semipianeggiante; fondo in gran parte sterrato. Sul percorso boschi dalla folta vegetazione di cerri e castagni, presenza di acqua su un percorso fresco e ombreggiato durante tutte la giornata grazie, alla vegetazione piuttosto intricata; dopo i primi 2 Km è possibile fare una sosta alla chiesa di S. Cristoforo, la più antica del paese, posta a 700 mt. di altitudine dominante parte della valle del torrente Vona, da poco tempo ristrutturata e riaperta al culto. Le sue origini sono sicuramente anteriori al X° secolo, come testimoniato da un singolare altare che porta incisa una figura probabilmente risalente ai rituali pagani. Da qui in poi ci si addentra nel folto del bosco fino a raggiungere un luogo quasi segreto per la sua solitudine, caratterizzato da una serie di cascatelle che si gettano in una sorte di conca naturale in pietra che il tempo ha ricavato scavando nella parete rocciosa: uno spettacolo degno di essere ammirato.
     
  2. Passeggiata al lago Buono percorso di 16 Km circa andata e ritorno, continuando sulla strada del percorso precedente, ci si mantiene sulla strada principale per circa 6 Km raggiungendo in tal modo l'accogliente piana del lago Buono che ospita mucche e cavalli al pascolo. Gli anziani del luogo narrano che i fondali del piccolo lago conservino da tempo immemorabile il segreto di una antica leggenda. Sul percorso boschi di cerri e castagni; presenza di acqua lungo il percorso; consigliato al tramonto per la bellezza dello spettacolo del sole che cala specchiandosi nell'acqua del lago.
     
  3. Passeggiata alla frazione di Caffaraccia percorso di 25 Km circa andata e ritorno.
     
  4. Passeggiata a Bertorella (Comune di Albareto) percorso di 25 Km circa andata e ritorno.
     
  5. Passeggiata al Monte Tagliata percorso di 30 Km circa andata e ritorno, misto di tratti in salita, discesa e semipianeggianti, fondo in gran parte sterrato. Boschi dalla folta vegetazione di cerri e castagni, presenza di acqua sul percorso (fresco la sera e la mattina) che deve essere affrontato nell'arco di una intera giornata con partenza in prima mattinata, pranzo al sacco e ritorno in serata. Sarà  possibile osservare la flora locale, incontrare gruppi di mucche e cavalli al pascolo e, se fortunati, poter vedere il piccolo scoiattolo bruno della zona.
     
  6. Passeggiata al Monte Piano percorso di 35 Km circa andata e ritorno.
     
  7. Passeggiata alla Frazione di Tiedoli percorso di 35 Km circa andata e ritorno, misto di tratti in salita e discesa, fondo in gran parte sterrato, sul percorso boschi di cerri e castagni, presenza di acqua sul percorso. Si raggiunge la Frazione di Tiedoli nota per l'antica chiesa con due campanili. Per variare il percorso, al ritorno, è consigliabile scendere verso la superstrada che porta in paese e risalire da Borgotaro verso S. Pietro e quindi Vadonnino.
 

Per altri percorsi ed escursioni 


 

Meritano la visita

 
  • Castello di Compiano
  • Fortezza di Bardi
  • Oasi WWF - Oasi dei Ghirardi
  • Monte Barigazzo
  • Autotodromo Formula 3 a Varano De Melegari
  • Planetario di Bedonia
  • Foresta del Monte Penna
  • Borgo Medievale di Corchia
  • Duomo di Berceto
  • Parco dei Cento Laghi
  • Le 5 Terre
  • Val Testanello
  • Fiume Taro
  • Località  Lavacchielli